martedì 8 luglio 2014

Muffin nocciole e zola

Cari amici, la ricetta di oggi è uno sfizio molto invitante. Ho preparato dei muffin salati in occasione di una scampagnata con i miei amici e poichè ci siamo addentrati nelle zone piemontesi ho pensato bene di cucinare i muffin decorandoli con le nocciole della varietà piemontese.
Questa nocciola ha un gusto gentile e si sposa bene con il ripieno deciso che ho utilizzato, il connubio zola e nocciola è un qualcosa di sublime. Da provare!
 
Ingredienti:
 
180g di farina 00
3 uova
100 ml di latte
100 ml di olio di oliva
50g di pecorino
una bustina di lievito per torte salate
sale e pepe
 
per il ripieno:
 
gorgonzola dolce
timo, erba cipollina e maggiorana
latte
nocciole
 
Come prima operazione tritate gli odori.
In una terrina sbattete le uova con l'olio e il latte.
Aggiungete la farina,il pecorino e gli odori.
Incorporate il lievito e versate negli stampi, io li ho imburrati.
Cuocete in forno caldo per circa 40 minuti, fate la prova stecchino.
Sfornate e fate raffreddare
 
 
 
Con l'aiuto di un coltellino e meglio di un leva torsoli fate un piccolo foro nel centro dei muffin.
Miscelate il gorgonzola con qualche cucchiaio di latte, dovete ottenere un composto morbido.
Riempite il muffin e la superficie.

 
 Tostate leggermente le nocciole in forno, sbriciolatele e guarnite il vostro muffin.



giovedì 3 aprile 2014

Minestra di primavera

Ormai ho preso gusto a mettere in pratica le ricette dei volumi Slow Food che ho acquistato da Eataly, a parte essere molto semplici e di rapida esecuzione essendo suddivise per stagioni e si utilizzano le verdure e i frutti del momento, che sono anche molto più a buon mercato delle primizie.
Questa di oggi è un a minestra di legumi e carciofi romaneschi, che amo molto per la facilità nel pulirli senza infilzarmi le dita con le spine ;-).
E' una minestra ottima anche il giorno dopo.

Ingredienti:
3/ 4 Carciofi romaneschi ( dipende da quanti siete )
mezzo kg di fave fresche
mezzo kg di asparagi
1 scalogno
1 dado vegetale 
2 bicchieri di acqua

per il ripieno dei carciofi:
2 uova
mollica di pane
pecorino romano grattugiato

olio evo q.b
pepe





 Pulite i carciofi privandoli delle foglie esterne più dure, tagliate con uno spilucchino la cima del carciofo e 
metteteli in acqua e limone. Pulite gli asparagi privandoli dei gambi legnosi e sgusciate le fave.


Preparate il ripieno dei carciofi sbattendo due uova, unite pecorino grattato, pepe e mollica di pane.


Scolate e asciugate i carciofi battendoli su un ripiano, apriteli e farciteli con il ripieno.


In un tegame a sponde alte rosolate lo scalogno tritato in olio extra vergine di oliva, disponete i carciofi e aggiungete le fave e gli asparagi tagliati a tocchetti.
Aggiungete un dado vegetale, 2 bicchieri di acqua.
Cuocete con il coperchio un pò sollevato per 40 minuti circa.


martedì 1 aprile 2014

Fave n'grecce

Settimana scorsa, Eataly ha fatto il suo esordio in quei di Milano, ho approfittato di alcune offerte vista l'inaugurazione del locale e gli sconti  su alcuni volumi di cucina. Fra i tanti ho acquistato Mangiare di stagione, una raccolta di 1000 ricette suddivise per stagioni. 
Al mercato ho trovato già le fave e spulciando sul volume delle ricette di Primavera ho trovato la ricetta delle fave n'grecce. L'origine di questa veloce e semplice  interpretazione è abruzzese e come suggerisce il volume si può tranquillamente realizzare con le fave secche.

Ingredienti:
1kg di fave
1 spicchio di aglio
qualche foglia di menta
olio extra vergine di oliva
sale e peperoncino in polvere



Sgusciate i legumi e cuoceteli per circa 20 minuti in acqua non salata.
Scolateli e versateli in un'insalatiera. Condite con una salsa ottenuta tritando la menta, lo spicchio di aglio, aggiungete olio, sale e peperoncino in polvere.






lunedì 24 marzo 2014

Cake Pops

Rieccomi con una nuova ricetta dopo qualche tempo di latitanza. Sono rientrata in possesso della reflex e finalmente mi sono messa  al lavoro immortalando le mie creazioni prima che finiscano nella pancia!
Sfogliando Sale e Pepe del mese di Aprile ho trovato diversi spunti per accontentare i palati più golosi con delle dosi porzionate, fra queste deliziose ricette ho visto i Cake pops ( già ampiamente visti sul web) poichè  non ho mai avuto l'occasione di prepararli ieri sera mi sono messa al lavoro e devo ammettere che sono rimasta molto soddisfatta.
La preparazione dei Cake Pops prevedono nell'impasto della confettura. Io ho scelto di farne metà con della confettura di albicocche e metà con la Nocciolata della Rigoni giusto per renderli più cioccolatosi.
I Pops impastati con la Nocciolata risulteranno più sodi rispetto a quelli con la confettura quindi cercate di non fare delle palline troppo grosse altrimenti non reggeranno sugli stecchini.

Ingredienti:

6 uova
225g di zucchero fino
225g di farina 00
4 cucchiaini di cacao amaro in polvere
300g di cioccolato fondente da sciogliere a bagnomaria
100g di Nocciolata
200g di confettura ( albicocca, fragola...) 





Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, setacciate la farina con il cacao amaro e versate poco per volta nel composto dal basso verso l'alto senza smontare le uova.


Infornate in forno caldo a 180° per circa 30 minuti, sfornate e fate raffreddare.



Sbriciolate la torta e amalgamate con la confettura o la Nocciolata.


Formate delle palline della grandezza di una noce e fate riposare il tutto in frigo per un paio d'ore o mezz'ora in freezer


Sciogliete a bagno maria il cioccolato fondente, infilzate le palline su degli stecchini e passateli nel cioccolato fuso. Scolate e passatele nei confettini. Fate asciugare infilzando i Cake Pops in un pezzo di polistirolo o 
cartone.


giovedì 26 dicembre 2013

Arancini di riso

 
Buongiorno a tutti, dopo questi giorni di feste e mangiate inizio la giornata con una ricetta che mi porta indietro nel tempo, ovvero, quando da bambina trascorrevo le vacanze estive con i miei genitori in Sicilia e tra panini con panelle, rustici e cannoli, non potevano mancare gli arancini di riso!
La ricetta è lunghetta ma almeno una volta nella vita bisogna provarla!
 
 
 
Ingredienti per 4 persone:
 
Ripieno:
–        1 spicchio di cipolla
–        20 gr. di passata di pomodoro
–        75 gr. di carne rossa
–        15 gr. di burro
–        40 gr. di piselli
–        50 ml. di vino rosso
–        50 gr. di caciocavallo
–        sale q.b.
–        Pepe q.b.
–        Olio extravergine q.b.
–        50 gr. di parmigiano grattugiato
–        3 uova
–        250 gr. di riso fino
–        15 gr. di burro
–        ½ bustina di zafferano
–        sale q.b.
Impanatura e frittura:
–        olio d'oliva q.b.
–        Pangrattato q.b.
–        2 uova
 
Difficoltà: 3/5
 
Tempo: 60 min per la preparazione + 30 min di cottura
 
Iniziate a preparare la ricetta dei vostri arancini cuocendo il riso in una pentola capiente con un po'
di acqua salata. Mentre il riso cuoce aggiungeteci lo zafferano, che avrete diluito in mezzo
bicchiere di acqua scarso e  quando il riso sarà cotto aggiungete i tuorli dell'uovo.
Aggiungete adesso il formaggio che avrete grattugiato e il burro ammorbidito a temperatura ambiente. Iniziate ora a mescolare, servendovi di un cucchiaio di legno e amalgamate tutti gli ingredienti dopodiché versate il riso su un piatto piano, appiattitelo e lasciate che si raffreddi completamente.
Prendete ora una pentola, versateci un po' di olio e la cipolla che avrete tritato finemente, dopodiché aggiungeteci la cipolla e fatela soffriggere, unite  la carne macinata e lasciatela rosolare a fiamma alta sfumate con il vino. Aggiungete ora la passata di pomodoro, salate,pepate e cuocete per 20 minuti.
Intanto cuocete i piselli per una decina di minuti con un pochino d'acqua e un cucchiaio di olio e,
nel frattempo tagliate il formaggio a cubetti e conservatelo da parte. Prima del termine della
cottura aggiungete i piselli alla carne e mescolate. Riprendete il riso, che si sarà ormai raffreddato
e, con le mani, realizzate la forma tipica degli arancini, mettendoci dentro un po' di ragù con i piselli e qualche pezzettino di formaggio. Una volta realizzati tutti i vostri arancini, passateli
nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato e metteteli a friggere in abbondante olio per frittura.
 
Idee e varianti:
Accompagnate questa ricetta di cucina con un contorno di patatine fritte!
 

mercoledì 18 dicembre 2013

Panettone

Ho già inserito nel blog la ricetta del panettone delle sorelle Simili ( che potete trovare qui ) quest'anno  è venuto particolarmente bene e ho capito il motivo. Normalmente dal ricettario delle Simili sarebbe opportuno utilizzare le dosi per fare 3 panettoni.  Ho sempre diviso tutto per 3 e seguivo la ricetta per farne uno solo, quest'anno ho fatto le cose alla grande e ho seguito pedissequamente la ricetta. Non ho sfornato 3 panettoni ma 2 con un risultato davvero strepitoso.
In sostanza per il rinfresco della pasta madre seguite la ricetta che ho segnato poi per il primo impasto le dosi sono queste:

550 gr farina
130 gr zucchero
140 gr burro morbido
250 gr acqua tiepida
225 gr dell'ultimo rinfresco
6 tuorli d'uovo


per il secondo ed ultimo impasto:

270 gr farina di manitoba
140 gr burro morbido
80 gr  acqua tiepida
25 gr di latte
50 gr zucchero
350 gr uvetta sultanina
125 gr scorza di arancia candita a cubetti
125 gr cedro candito a cubetti
10 gr sale
10 gr miele
10 gr malto o  miele
6 tuorli d'uovo
1 stecca di vaniglia ( seminini )
tutto il primo impasto

ho porzionato per 2 panettoni da 750gr.

Ecco il risultato finale!








sabato 14 dicembre 2013

Torta di ricotta

La torta d ricotta è una delizia sia per la sua esecuzione molto semplice sia per la versatilità nel servirla per colazione, per merenda o per un fine pasto accopagnandola con una noce di crema chantilly.

Ingredienti per 4 persone:

200 gr. di ricotta
200 gr. di farina
200 gr. di zucchero
50 gr. di cioccolato
50 gr. di burro
50 gr. di uvetta
2 uova
1 tazzina di latte
­1 bustina di lievito per dolci
­1 pizzico di sale
­Zucchero a velo q.b..


Difficoltà: 2/5




Abborbidite per 5 minuti l'uvetta in una ciotola d'acqua, strizzatela e mettetela da parte.
In una ciotola o una planetaria mettete la farina setacciata, lo zucchero, le uova e un pizzico di sale, lavorate per 5 minuti. Unite la ricotta con il lievito, aggiungete l'uvetta e le gocce di cioccolato.


Versate l'impasto in una tortiera e infornate a 180° in forno caldo per circa 30 minuti, vi consiglio di fare la prova stecchino perchè la cottura dipende dal vostro forno, potrebbero volerci anche 10 minuti in più appena la vedete scura sfornatela e controllate la cottura.

Fate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...