lunedì 31 agosto 2015

Caponata di melanzane

Tempo di melanzane, a me piacciono tanto il tipo violetta, riporta alla memoria le mangiate di pasta e melanzana che facevo da piccina al mare da mia nonna, ultimamente trovo anche il tipo perline ( quelle piccole e lunghe per intenderci )  posterò nei prossimi giorni una ricetta molto veloce e gustosa che questo mese ho cucinato spesso.
Oggi, giusto per fare un tuffo nel passato parliamo di caponata, pensare che da piccola non mi faceva impazzire, ho apprezzato questo piatto con il passare degli anni.
Per iniziare un pasto o come contorno direi che è l'ideale. Oppure quando si vuole, fosse per me anche a merenda...o per l'aperitivo...
 
Ingredienti:
 
2 melanzane tipo violetta
1 costa di sedano
3 carote
2 cipolle
2 cucchiai di capperi
olive nere a piacere
1 pomodoro ( io non l'ho messo )
olio extra vergine di oliva
sale, pepe
1 cucchiaio di zucchero
1 bicchiere di aceto di vino bianco
 
 
 

Come prima operazione tagliate le melanzane a fette e cospargetele di sale fino, fate spurgare il liquido per circa 30 minuti. In seguito lavatele e asciugatele con cura e tagliatele a cubetti.
I cubetti di melanzana vanno fritti nell'olio di arachide ma se volete potete spadellarli con olio di oliva in padella ( cosa che ho fatto io )

 
Una volta cotte mettete da parte le melanzane e tagliate le cipolle, il sedano e le carote.


Aggiungete i capperi e sistemate di sale e pepe
 ponete il tutto in una casseruola, fate cuocere con olio extra vergine di oliva per circa 20/25 minuti a fuoco basso.
Una volta cotti, sfumate con il bicchiere di aceto, aggiungete il cucchiaio di zucchero, le olive e se volete il pomodoro tagliato a cubetti. Continuate a cuocere per altri 5 minuti.
 
Il segreto della caponata è il riposo, quindi se la preparate alcune ore prima o meglio ancora il giorno prima il suo gusto sarà indimenticabile.




domenica 30 agosto 2015

Gelato cheesecake senza macchina

Sfruttiamo ancora questi ultime giornate di caldo, anche se poi a me piace di più il mese di settembre, per dedicarci ad un fresco gelato home made senza macchina!
Si prepara in un lampo e potete scegliere gli ingredienti che più vi piacciono, in questa versione ho voluto fare un gelato cheesecake con confettura di lamponi, ovviamente la scelta è vostra.
 
Ingredienti:
 
200ml di panna fresca
100ml di latte condensato
75g di formaggio fresco tipo Philadelphia
a piacere confettura di lamponi
biscotti tipo digestive o di mais.
 
 

Montate la panna con il philadelphia, deve essere non troppo ferma
diciamo un po' cremosa

 
Aggiungete il latte condensato e mescolate con cura
 
 
Versate il composto in una ciotola che poi metterete in congelatore
 

Versate sul composto la confettura di lamponi e i biscotti sbriciolati, mescolate

 
Riponete tutto in freezer per circa un paio d'ore...o anche meno...
 





mercoledì 17 giugno 2015

Expo con Rigoni di Asiago

Questo è un post dedicato alla bella esperienza Expo che ho vissuto grazie a Rigoni di Asiago.
Ho avuto l'onore di trascorrere  giornate divertenti e molto interessanti presso il loro stand, offrendo deliziosi finger di Nocciolata e Fiordifrutta alle ondate di gruppi che passavano. Appena invitavamo ad assaggiare venivamo prese d'assalto anche da chi passava in quel momento ed esitava ad avvicinarsi vuoi per timidezza o per incredulità ( eravamo tra i pochi stand con degustazione gratuita!).
I prodotti sono piaciuti oltre che per la varietà e bontà delle fiordifrutta e la golosità della Nocciolata anche per la politica gluten free e no palm oil
Gli stranieri sono entusiasti, ormai avevo stretto amicizia con i ragazzi del padiglione del Giappone ( golosissimi!!) e quelli della Mauritania, oltre ai vari clienti francesi, americani e tedeschi che passavano davanti allo stand.
Una straordinaria e meravigliosa occasione che mi ha permesso di sponsorizzare ottimi prodotti, conoscere belle persone e che mi ha aperto il cuore.
 
 












Dal padiglione dell'Azerbajan tre immagini: una presa da uno schermo interattivo, ho trovato la Sumac, la spezia usata molto in Medioriente con la quale 5 anni fa ho dato il nome ( leggermente modificato nel dittongo finale ) al mio blog.


 
Questi fiori in basso emettono un suono se si passa la mano sopra
 

Questo sotto è il padiglione della Gran Bretagna, rappresenta un alveare e le lampadine sono le api.
Si entra attraversando un giardino con fiori e piante.


 
Questa meraviglia sottostante è il giardino di piante e aromi del padiglione della Polonia.
Si cammina inondati da un profumo floreale e una musica sottofondo


La foto che vedete ritrae un dolce che ho acquistato di fronte al padiglione dell'Ungheria, si chiama Kurtőskalács si srotola come una spirale, è un pane dolce sottile ricoperto in questo caso di gocce di cioccolato,
altrimenti zucchero.


 
A seguire l'esterno di qualche padiglione : Chile e Iran


Germania ( c'è sempre una coda enorme per entrare )


Non ho foto del padiglione dell'Ecuador ma è stato un giro molto interessante,
ho acquistato del cioccolato strepitoso.


Il Decumano
 

Il padiglione del Giappone, ho avuto la fortuna di non trovare la solita coda interminabile e sono riuscita ad entrare. La visita dura circa 40 minuti,  interessanti le sale ho fatto qualche foto.









mercoledì 3 giugno 2015

Melanzane vegetariane

La ricetta di oggi è un magnifico secondo piatto, leggerissimo ma anche molto gustoso e appagante.
Ho preparato queste splendide melanzane lunghe con un ripieno vegetale. Ottima la riuscita forse l'unico aspetto che richiede sacrificio è l'accensione del forno...soprattutto in questo periodo!!
 
Ingredienti:
 
3 melanzane lunghe
200g di fagioli cannellini già cotti
1 uovo
coriandolo o curry ( ciò che più vi aggrada come spezie)
sale e pepe a piacere
1 cucchiaino di olio di oliva extra vergine
 
 
 
 
Lavate e private del picciolo le melanzane, tagliatele a metà, cospargetele con un po' di sale e fatele spurgare dell'acqua  per circa 20 minuti.



Preparate parte dell'impasto: scolate i cannellini, conditeli con olio, sale, pepe e le spezie,
schiacciatele con una forchetta riducendole in poltiglia.
 
 
Riprendete le melanzane e scavatele al centro privandole della polpa.


Cucinate la polpa in una padella con un filo di olio.
Ci vorranno circa 10 minuti di cottura.


Unite la polpa all'impasto precedente, aggiungete l'uovo e riempite le melanzane.
Disponetele in una pirofila e infornate per 40 minuti a 180°.
 

 

martedì 5 maggio 2015

Crepes salate integrali con speck e mirtilli rossi

La ricetta di oggi richiama i sapori del tirolo, sono stata qualche giorno in montagna e ho pensato a queste deliziose crepes salate. Il gusto di carattere dello speck e del formaggio Asiago addolcito con una fiordifrutta al mirtillo rosso di Rigoni di Asiago combina un matrimonio di sapori eccezionale.
Con questa ricetta partecipo al contest della Rigoni di Asiago Master Crepes.
 
Ingredienti per le crepes salate:
 
3 uova
1 cucchiaino di gomasio
150g di farina integrale di grano tenero
150 ml di acqua
1 cucchiaino di olio di oliva
 
 
 
Sbattiamo le 3 uova in una ciotola, aggiungiamo il gomasio, l'olio di oliva e mescoliamo bene.


Uniamo la farina e l'acqua mescoliamo evitando la formazione dei grumi.
 

Ungiamo la padella con olio o burro, aggiungiamo 2 o 3 cucchiai d'impasto e cuciniamo le nostre crepes.
 

Posizioniamo la crepe sulla padella calda mettiamo le fette di formaggio asiago e le fette di speck.

 
Chiudiamo e finiamo con un cucchiaino di confettura ai mirtilli rossi.





http://foodbloggers.rigonidiasiago.it/mastercreps-il-primo-divertentissimo-contest-2015/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...